Bressanone ha grandi progetti: presentati il Dolomites Ultra Trail e il LadiniaTrail

Bressanone, 17 gennaio 2019 – Bressanone ha scoperto le carte e svelato il segreto: nell’ambito della Brixen Dolomiten Marathon 2019 gli organizzatori propongono due nuovi itinerari. Sabato 6 luglio 2019, gli appassionati di corsa in montagna provenienti da ogni dove, oltre alla distanza sui 42 km potranno scegliere anche tra il Dolomites Ultra Trail (81 km/4728 m D+) e il LadiniaTrail (21 km/1760 m D+). Giovedì, i due nuovi percorsi sono stati presentati al pubblico per la prima volta.

Un chiarimento innanzitutto: parliamo di due itinerari che entusiasmeranno gli atleti. Come il Dolomites Ultra Trail, lungo 81 chilometri, con 4728 metri di dislivello in salita, che può essere portato a compimento solo da squadre di due corridori. La nuova gara di trail nell’ambito della Brixen Dolomiten Marathon parte a Bressanone, a 560 metri di altitudine. Passando per boschi, prati e vie forestali, l’itinerario conduce a Eores (10 km) e alla Croce Russi (20 km) per poi proseguire su sentieri escursionistici fino al Rifugio Genova (28 km), salire su percorsi alpini fino al Rifugio Puez (39 km) e riscendere nuovamente su sentieri escursionistici fino a Longiarù (47 km). Da lì, su meravigliosi sentieri, sale nuovamente fino al Rifugio Fornella (57 km), alla Malga Cavallo e a Valcroce (71 km). L’ultima discesa riporta al punto di partenza a Bressanone (81 km).

Il LadiniaTrail, che parte da San Martino in Badia a 1.127 metri di altitudine, è molto più breve. Il tracciato di gara lungo 21 km segue un sentiero nel bosco fino al Passo Göma (5,4 km) e prosegue fino al Rifugio Fornella (9 km), da dove raggiunge il Rifugio Tauber (16,7 km) e la Malga Cavallo (20 km). L’ultima salita sulla Plose (21 km) passa su un sentiero di alta montagna. “Con questi due itinerari proponiamo agli atleti una scelta molto ampia, di modo che ognuno trovi il percorso adatto a sé. Tutti i tracciati, però, hanno una cosa in comune: il panorama mozzafiato e il fatto di correre nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO”, illustrano il presidente del comitato organizzatore Claudio Zorzi e il direttore dell’organizzazione Christian Jocher all’unisono.

Dolomites Ultra Trail

Grande sostegno da parte dei politici locali

In ogni caso, in occasione della sua decima edizione la tradizionale corsa nella città del Duomo è molto richiesta. Alla Brixen Dolomiten Marathon, infatti, si sono già iscritti 320 concorrenti individuali, numero che corrisponde a un aumento pari a nientepopodimeno che il 55 percento. Anche le iscrizioni nella staffetta sono cresciute del 18 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Grazie alle nuove proposte, le iscrizioni aumenteranno ancora, considerando però che il numero di partecipanti per il Dolomites Ultra Trail è limitato a 150 coppie, ossia 300 concorrenti.

presse-dolomites-ultra-trailA Bressanone, la gara gode di un forte sostegno da parte dei politici locali. Il presidente del CO Zorzi e il suo direttore Jocher, quindi, hanno presentato i due nuovi itinerari non solo ai giornalisti presenti, ma anche ai rappresentanti politici della città del Duomo. Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco Peter Brunner, i consiglieri comunali Paula Bacher, Andreas Jungmann, Thomas Schraffl e Josef Unterrainer, Markus Knapp (presidente del HGV Bressanone) e il sindaco del comune di San Martino in Badia, Giorgio Costabiei.

Quest’ultimo ha confermato che l’interesse nei confronti del LadiniaTrail è molto forte in paese e che tutte le associazioni lo sostengono, tanto che finora si sono già presentati 50 volontari disposti ad aiutare gli organizzatori. Markus Knapp ha dato rilievo al valore duraturo della Brixen Dolomiten Marathon, dato che gli ospiti vengono a Bressanone non solo durante la gara, ma prenotano pacchetti vacanza anche in altri periodi.