Women’s Run Bressanone: 702 donne sono il nuovo record di partecipanti

La Women’s Run Bressanone è una manifestazione piena di forza femminile: 702 donne, non solo dalla provincia di Bolzano, che si sono dapprima riscaldate a ritmo di Zumba nella centralissima piazza Duomo, a Bressanone.
Poi, tutte insieme, chi con le figlie, chi con la nonna, chi ancora con il passeggino o in dolce attesa, in compagnia delle sorelle o delle amiche per affrontare i 4,2 chilometri attraverso il centro storico. Numerosi i fan che hanno incitato e sostenuto le atlete con applausi che hanno portato i sorrisi sui visi delle centinaia di donne partecipanti.

Eva Ellemunter, presidente del comitato oragnizzatore, è molto contenta: “Sono commossa. Così tante donne alla partenza, significa per noi poter dare a Tamara, vedova di Daniel Gruber, e ai suoi due bambini, un assegno di 2.808 Euro. Questa per noi è la soddisfazione più grande.”

womensrun-brixen-2017

Anche quest’anno tra i gruppi più numerosi è stato estratto il premio “Angelo di Valeria”, assegnato in memoria della 22enne Valeria Todeschi, che fu un’attivissima atleta dell’Associazione sportiva Eisacktal-Valle Isarco. A realizzare l’immagine, che è stata consegnata a tutte le 10 partecipanti del gruppo vincitore, i “Cool Runner’s”, sotto forma di litografia numerata e firmata, è stata quest’anno l’artista 26enne Sandra Martinello di Rio di Pusteria.

Un pomeriggio ricco di emozioni, quello vissuto a Bressanone: alle ore 16.00 è infatti partita la Children’s Run con i clown di Comedicus. Grande la soddisfazione dei bambini di poter correre per sostenere l’iniziativa dei Comedicus.
Anche la Rolli Run è stata riproposta, che ha visto i corridori in carrozzina e handbike sfrecciare attraverso il centro storico di  Bressanone. Gli organizzatori hanno invitato tutti ad assistere a questa straordinaria competizione in memoria di Paul Oberhofer e Helmuth Wolf. Ad alta velocità gli handbiker hanno corso per i vicoli della città sotto gli applausi della gente.

Impossibile frenare l’entusiasmo delle donne, anche dopo la corsa: insieme al folto pubblico e hanno ballato ai ritmi di musica latina fino a tarda sera sotto la spinta della professionista coreografa Alexa Bernardi.